I servizi britannici dcono che l'area ad est di Oskil è stata riconquistata da esercito ed aviazione

Un pilota intercettore ucraino
Un pilota intercettore ucraino

Il report degli 007 del Regno Unito sulla guerra fra Russia ed Ucraina dice che prosegue l’avanzata delle forze ucraine verso est ma che i droni russi kamikaze attaccano Kiev da circa sei ore. I servizi britannici spiegano che l’area ad est di Oskil è stata riconquistata da esercito ed aviazione. Secondo la nota diffusa anche sulle pagine social dei ministeri ucraini le truppe nazionali “continuano a fare progressi nelle operazioni offensive lungo il fronte nord-orientale e meridionale”.

La città di Svatove nel mirino degli ucraini

Quali sono i punti di pressione? “Nel Nord-Est, nell’oblast di Kharkiv, dove Kiev ha ora consolidato una vasta area di territorio a est del fiume Oskil“. E l’intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla guerra spiega anche che le truppe ucraine sono “avanzate fino a 20 chilometri oltre il fiume nella zona difensiva della Russia”. In quale direzione? “Verso il nodo di rifornimento della città di Svatove”.

Droni kamikaze russi attaccano Kiev

Lo scopo ipotizzato è che gli ucraini possano “colpire la strada strategica Svatove-Kremina con la maggior parte dei suoi sistemi di artiglieria, mettendo ulteriormente a dura prova la capacità della Russia di rifornire le sue unità a Est”. Intanto fonti dei servizi fanno sapere che è in corso da qualche ora “un attacco russo su Bila Tservka, nella regione di Kiev”. Lo stesso Kiyv Independent ha confermato che la città è nel mirino di droni kamikaze e che “una persona è rimasta ferita nella distruzione di un’infrastruttura. Bila Tservka si trova a circa 80 km dalla capitale ucraina”.