Sesso, l'esperta: 'Fede politica divisiva, tenerla fuori dal letto'

(Adnkronos) - In tempi di campagna elettorale, con la chiamata alle urne ormai dietro l'angolo, il dibattito tra partner può infuocarsi se lui e lei sono animati da fedi politiche diverse. Destra e sinistra, conservatori e progressisti, 'freddi' sul climate change e pasdaran dell'ambientalismo possono convivere nello stesso letto? "Sì, purché la politica non si insinui fra le lenzuola", sorride Roberta Rossi, sessuologa e presidente della Federazione italiana di sessuologia scientifica, interpellata dall'Adnkronos Salute a margine dell'evento 'Magari Sex Passion' che si è tenuto al teatro Elfo Puccini di Milano: un appuntamento dedicato alle donne intorno ai 50 anni, organizzato da 'VediamociChiara' con il contributo non condizionante di Shionogi, per affrontare con esperti temi come la menopausa, la sessualità e le problematiche legate al calo del desiderio.

Le coppie 'miste' della politica "esistono, ne abbiamo le testimonianze. Dimostrano che posizioni politiche opposte possono coesistere - ragiona Rossi - Ma ritengo che siano molto abili le persone a mantenere un equilibrio, a far sì che questo aspetto, che è divisivo se viene fuori in maniera molto evidente, rimanga invece in una nicchia. Al di là delle idee politiche, poi, c'è la condivisione di tutta una serie di altri aspetti. E questo si sta bene attenti a non toccarlo troppo. E a non mettere in mezzo la politica" e "troppo in evidenza le visioni" che pongono lui e lei ai lati opposti della barricata, "nel momento in cui si litiga. Bisogna essere molto bravi e avere dei confini molto netti. A dire: quella è la mia attività, il mio credo e i miei valori, e questa è la mia vita di relazione".

La passione politica può accendere la scintilla? "Forse è più facile se si condividono le stesse situazioni, riunioni, attività e così via - risponde l'esperta - Ma che automaticamente la passione politica accenda anche la passione erotica, direi di no". Insomma, la ricetta per stare bene, pur 'tradendosi nel segreto delle urne' è "tenere le due cose separate - ribadisce Rossi - Se la politica che appassiona entra sotto le lenzuola, si reggerebbe non più di due secondi. Incide l'abilità di trovare un equilibrio. E' chiaro che una fede politica la si può esasperare o modulare diversamente. Avere valori completamente diversi è difficile. Anche se esistono coppie che stanno su fronti opposti, poi probabilmente dal punto di vista dei valori, al di là di quel che si professa, ci sono più vicinanze che differenze forti. E poi la vita reale è un'altra cosa. Lo vediamo nei comportamenti di tanti politici che sono cattolici e divorziati allo stesso tempo, per esempio. Senza contare che oggi non ci sono più i 'talebani' della politica, ma c'è più fluidità. Se si è estremamente polarizzati, del resto, non ci si incontra neanche".