Sesso a scuola a Livorno: filmato condiviso

·2 minuto per la lettura
rapporto sessuale scuola
rapporto sessuale scuola

Due studenti di una scuola di Livorno sono stati ripresi mentre avevano un rapporto sessuale nel bagno del liceo: il video ha fatto il giro della città.

Rapporto sessuale tra due studenti in una scuola di Livorno

È successo tutto in una scuola superiore di Livorno, durante la ricerazione. Due studenti si erano dati appuntamento in bagno, dove hanno consumato un rapporto sessuale. Tuttavia, i due adolescenti non avevano considerato la finestra della stanza, che si affacciava sul cortile.

Gli altri studenti che si stavano godendo la pausa tra le lezioni hanno notato i due intenti nelle loro effusioni e non hanno tardato a filmare la vicenda e condividerla in rete.

Livorno, rapporto sessuale a scuola: cosa rischiano i due studenti

Il video lascia poco spazio a interpretazioni, ed è subito diventato virale sui social. A scoprire gli studenti nel bagno sarebbe stato un professore, che ha subito segnalato l’episodio alla direzione dell’istituto.

Inutili i tentativi di giustificarsi da parte degli innamorati. La dirigenza scolastica è già al lavoro per chiarire internamente la vicenda, in modo da poter tutelare i ragazzi e prendere i dovuti provvedimenti.

Livorno, rapporto sessuale a scuola: il filmato

Il fatto più grave resta la facilità con cui il video in pochi istanti abbia fatto il giro dei social. I due ragazzi sono stati investiti da un’ondata di commenti e scherni di migliaia di persone. La scuola ha avvisato la polizia postale di quanto accaduto per cercare di risalire all’autore del video, in modo da poter tutelare la privacy dei due studenti minorenni.

Gli agenti della polizia postale si sono messi subito al lavoro per rintracciare il colpevole. Resta il fatto che in poche ore il video ha varcato i confini cittadini e si poteva trovare ovunque.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli