Sestri Levante: ecco cos’e’ un’alluvione lampo

Per fortuna si è trattato di un evento non di certo estremo per queste terre, ma gli allagamenti registrati quest'oggi a Sestri Levante (comune al confine tra le province di Genova e La Spezia) sono un perfetto esempio di cosa si intende in meteorologia e idrologia per "alluvione lampo" o, inglesizzato, per "flash flood".

Cos'è un'alluvione lampo?

La presenza di una stazione meteorologica e idrologica ufficiale proprio nell'epicentro dell'evento ci permette di analizzare il fenomeno nel dettaglio sia per quanto riguarda la pioggia caduta sia per i successivi effetti della precipitazione sul reticolo idrografico locale.

Questa mattina a Sestri Levante sono caduti 110 millimetri in 3 ore (tra le 9 e le 12), 85 in 2 ore (tra le 10 e le 12) e 52 in 1 ora (tra le 10 e le 11). Tutti e tre questi quantitativi sono superiori a quello che viene meteorologicamente definito "nubifragio", ma di certo il picco tra le 10 e le 11 è quello che ha causato i maggiori problemi.



Il misuratore di livello posto sul fiume (la linea verde è la piena normale, la rossa il livello di allarme) ha infatti registrato un picco improvviso intorno alle 12 passando direttamente da un regime di magra al superamento del livello di allarme (linea rossa). L'acqua è salita di 3 metri in meno di 30 minuti. Ancora più interessante è il repentino ritorno a livelli inferiori alla piena normale in meno di due ore, tipico delle alluvioni lampo. Probabilmente, se ci recassimo adesso sul posto, il torrente ci apparirebbe placido e tranquillo, seppur un pò limaccioso: nessuno sospetterebbe che nemmeno 3 ore fa era diventato un pericolo per l'intera popolazione.



Fonte dati: ARPA Liguria

Michele Salmi - Classmeteo
msalmi@class.it
Riproduzione Riservata

Ricerca

Le notizie del giorno