Sette mesi senza smartphone: “Enorme libertà, ho aperto gli occhi”

elana mugdan

La 29enne Elana Mugdan da sette mesi ha abbandonato lo smarthpone. La giovane sta partecipando ad un contest che prevede una ricompensa di 100.000 dollari a chi riesce a stare senza smartphone per un anno.

Stare senza smartphone

Il concorso è stato lanciato da Vitaminwater, un marchio di acque funzionali appartenente a Coca-Cola. Per partecipare era necessario essere residenti negli Stati Uniti e scrivere sui social come si pensava di occupare i 365 giorni passati senza internet. Ad essere selezionata per creatività e originalità è stata proprio Elana. Le è stato quindi consegnato un telefono old-style, con il quale è possibile soltanto chiamare e inviare messaggi.

Niente Whatsapp, Telegram o altre distrazioni fruibili su smartphone. Lo sponsor si è riservato il diritto di fare delle verifiche e di sottoporre la giovane alla macchina della verità una volta passate le 52 settimane previste.

Arrivata a sette mesi, Elana ha dichiarato che quella di cui si è resta protagonista è una delle più belle esperienze della sua vita. Queste le sue parole: “Mi ha aperto gli occhi e fatto cambiare alcune cattive abitudini che avevo. Ora guardo con ironia i miei coetanei“.

Ha però raccontato anche che essere privati di una connessione internet ha causato più di un problema. Una volta è rimasta bloccata all’aeroporto di Seattle per aver scritto male un numero di telefono. In quella situazione si è trovata senza la possibilità di chiamare Uber o di contattare sui social la persona con cui si sarebbe dovuta incontrare. O ancora in un’altra occasione si è smarrita in auto in una zona sconosciuta senza poter utilizzare Google Maps.

Elana ha riconosciuto che, privata dello smartphone, si è sentita sconnessa dal resto del mondo. Ma ha altresì aggiunto che quando la sfida finirà vuole riuscire a non tornare alle vecchie abitudini e a “non buttare via” il suo tempo.