Sette rimedi naturali per gli occhi gonfi

Di Maddalena Pontini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Heritage Images - Getty Images
Photo credit: Heritage Images - Getty Images

From Harper's BAZAAR

A quanti è capitato di svegliarsi la mattina, prima di un importante appuntamento magari, e ritrovarsi a fare i conti con un fastidioso gonfiore agli occhi? Di certo la reazione non fa parte del buongiorno. Troppe ore davanti al computer, mancanza di sonno, allergie, troppo sale nella dieta, che favorisce la ritenzione dei liquidi anche nella zona oculare, sono solo alcune delle cause che portano al rigonfiamento dell’occhio, segnale che bisogna cambiare alcuni comportamenti della propria routine quotidiana. Se scoprire la causa diventa quindi fondamentale, ecco intanto alcuni rimedi efficaci e veloci che possono alleviare il gonfiore e diminuire il disagio estetico.

La regola di base

Dormire almeno 8 ore al giorno è forse il più ripetuto e sempre veritiero rimedio di bellezza. La posizione però è fondamentale per ottenere risultati efficaci. La testa e le gambe infatti devono essere leggermente rialzate per facilitare il drenaggio dei liquidi e la micro circolazione per evitare così spiacevoli risvegli.

Cetrioli, un classico di bellezza

Le famose fette di cetriolo sugli occhi non sono un falso mito. Contenente vitamina C e ricco di antiossidanti, il cetriolo aiuta a lenire e sostenere la pelle se applicato sulla zona irritata. Inoltre, essendo conservato spesso in frigorifero, ha un’azione rinfrescante e rassodante davvero rigenerante.

Impacchi naturali: caffè, camomilla, aloe vera

Ci sono poi i cosiddetti rimedi della nonna, spesso sottovalutati, ma che in questo caso sono ottimi alleati. Caffè, camomilla e aloe vera sono dei veri toccasana per il gonfiore della palpebra e la zona sottostante. Il caffè funge da energizzante e diuretico non solo da bere. Applicato sotto l’occhio, riduce gli inestetismi della pelle sotto forma di borse ed occhiaie. La camomilla, dalle proprietà emollienti e antinfiammatorie, è capace di dare sollievo in modo delicato e rinfrescante. L’aloe infine non è utile solo per scottature e lesioni, ma è un perfetto antiossidante e antibatterico, con diverse proprietà curative. Applicata sulla palpebra per alcuni minuti va a idratarla, regalando una piacevole sensazione di fresco.

Photo credit: stilllifephotographer - Getty Images
Photo credit: stilllifephotographer - Getty Images

Freddo, altro alleato contro il gonfiore

A proposito di fresco, un bel lavaggio con acqua ghiacciata al mattino andrebbe fatto per svegliare qualsiasi tipo di sonnolenza. Il freddo infatti funziona come un vasocostrittore, limitando il flusso sanguigno nell’area, riducendo arrossamenti e gonfiori. Un trucco per le più freddolose? Posizionare sugli occhi due cucchiaini, posti la sera prima in frigorifero, fungeranno da maschera rinfrescante super localizzata.

Acqua di rose, che chic

Facile da preparare anche a casa e con ottime proprietà curative. L’acqua di rose se spruzzata sugli occhi è un ottimo astringente naturale, antinfiammatorio, nonché ringiovanente. Per preparare la lozione magica, scaldare a fuoco lento i petali di rosa in acqua distillata. Quando avranno perso il loro colore, filtrare il liquido e lasciare raffreddare.

Rullo di giada

È stato una delle ultime ossessioni beauty tra le star. Perché tanto successo? Massaggiare sul viso le pietre di giada stimola la circolazione, elimina le tossine e incoraggia il drenaggio linfatico, rendendo la pelle tesa e sollevata. Il rullo di giada può avere questi benefici anche andando a lavorare intorno alla zona oculare, purché l’utilizzo sia il più leggero possibile.

Picchettare, non spalmare

Sieri e creme per il contorno occhi andrebbero sempre picchiettati e non spalmati. La leggera pressione ripetuta infatti aiuta a stimolare la micro circolazione e incoraggia il drenaggio del liquido sotto gli occhi. Non solo permette di far penetrare in modo efficace il prodotto, ma aiuta anche a evitare di tirare la pelle, che stressata, potrebbe causare o aumentare l’insorgere di borse sotto agli occhi.