Sfilza di temporali

webinfo@adnkronos.com

La circolazione atmosferica sul Mediterraneo sta lentamente cambiando e l’alta pressione africana non è più la grande protagonista di questi ultimi giorni d’estate. Nonostante le temperature siano ancora calde e sopra la media del periodo, i temporali si fanno più presenti, segno che la bella stagione ormai si avvia ad un lento declino. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica le previsioni per l’ultimo weekend di agosto. Una goccia fredda in quota posizionata sulle regioni centrali e quasi stazionaria, nella giornata di domani determinerà un tempo decisamente instabile.  

Domani mattina saranno probabili temporali localmente forti in Pianura Padana (soprattutto tra Lombardia, Veneto ed Emilia) mentre nel pomeriggio-sera i fenomeni temporaleschi interesseranno diffusamente le Alpi, tutti gli Appennini, la Toscana, l’Umbria, il Lazio, l’Abruzzo, la Sardegna, il Gargano e l’area settentrionale della Sicilia. Le temperature si manterranno di qualche grado al di sopra della media del periodo e non supereranno i 33°C, come previsti a Firenze e Napoli. 

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che domenica 25 i valori termici saranno non troppo elevati e compresi tra 28 e 33°C. I temporali, per lo più assenti al mattino, si ripresenteranno nelle ore più calde a carattere sparso sulle Alpi lombarde e del Triveneto e più diffusamente sull’Appennino centrale, meridionale, in Toscana e sulle zone interne delle due Isole maggiori. In anteprima il team comunica la tendenza per la prossima settimana; pressione in aumento, temporali più rari e sempre probabili nelle ore pomeridiane e temperature calde, ma piuttosto gradevoli.