Sgarbi: "Democrazia commissariata dai vaffanc..."

webinfo@adnkronos.com

"Una democrazia commissariata dal ricatto di un partito nato non dalle idee ma dai vaffanculo". Vittorio Sgarbi si esprime così sulla crisi di governo. "Sgomenta e atterrisce la situazione italiana, totalmente fuori del controllo della ragione, e nella quale non si capisce se sia più enorme il delirio smisurato di Grillo che, in un post sconclusionato, si rappresenta come Dio e rivendica la soluzione taumaturgica della crisi; quello di Trump che elogia Conte, partendo da posizione sui migranti identica a quella di Salvini; quello Di Maio, uomo senza merito e senza qualità, non eletto ma nominato da Grillo, che rivendica per sé il ministero della difesa. Difesi da Di Maio!", aggiunge. 

"E naturalmente non vuole rinunciare al ruolo di vice premier, avendo imposto il premier. Che di questo caos e di questa intollerabile confusione sia garante il Pd è persino doloroso, dando la misura di una democrazia commissariata dal ricatto di un partito nato non dalle idee ma dai vaffanculo", conclude.