Sgarbi: "Il divieto di sedersi a Trinità dei Monti è di stampo fascista"

webinfo@adnkronos.com

"Va bene la tutela del monumento, ovviamente il fatto che non si possa mangiare sui marmi, ma il divieto di sedersi è davvero eccessivo . Mi sembra un provvedimento di stampo fascista che il Comune sarà costretto a rivedere. Perché da che mondo è mondo il viaggiatore di passaggio si siede sui gradini e si ferma ad ammirare il paesaggio", la bellezza della piazza patrimonio dell'Umanità. Così Vittorio Sgarbi commenta all'AdnKronos il divieto di sedersi sulla scalinata di Trinità dei Monti, imposto dalla polizia locale nel rispetto delle disposizioni contenute nel nuovo regolamento di polizia urbana licenziato a luglio dal Campidoglio.  

E sulla proposta avanzata da più parti già nel 2016, a seguito del restauro finanziato dalla 'Maison Bulgari', di chiudere di notte il monumento con una cancellata per proteggere la scultura, Sgarbi commenta: "E' una idiozia, la scalinata in quanto tale deve rimanere aperta al passaggio il giorno e la notte".