Sgarbi interrompe l’audizione di Franceschini: “Capra incompetente, taci”

sgarbi franceschini

“Sei un incompetente, taci! Non capisci un ca**o“, per poi finire con il suo inconfondibile “capra”. Con queste parole Vittorio Sgarbi si è rivolto a un collega di Fratelli d’Italia, interrompendo l’audizione di Dario Franceschini davanti alle Commissioni Cultura di Camera e Senato riunite nella sala del Mappamondo a Montecitorio.

Audizione Franceschini: scontro Sgarbi-FdI

Il ministro per i Beni culturali e il turismo Dario Franceschini era intento a illustrare i punti fondamentali del proprio programma di governo, per il quale Vittorio Sgarbi si è congratulato con il dem. A suscitare l’entusiasmo del critico d’arte è stato, soprattutto, l’interesse dimostrato da Franceschini per il prestito dell’Uomo Vitruviano di Leonardo al Louvre in cambio di un doppio ritratto di Raffaello, in una missione di “diplomazia culturale”.

Diversa l’opinione di un deputato di Fratelli d’Italia, che è stato subito duramente attaccato da Sgarbi: “Ladro! Capra! Picchiatore fascista! Picchia tua madre, fascistello!“. In quel momento, il collegamento streaming con la sala del Mappamondo è stata interrotta. Il presidente della seduta congiunta ha inoltre deciso di sospendere l’incontro tra le Commissioni. I lavori sono ripresi solo alle 15.20, quando Dario Franceschini ha potuto completare il proprio discorso.

Sgarbi: “Quel Ministero è mio”

Pochi giorni prima, lo stesso Franceschini è finito nel mirino di Sgarbi, che ha rivendicato l’incarico di ministro dei Beni culturali. “Tanto quel posto è mio, al Ministero sono tutti miei supplenti“, ha commentato il critico. Senza contare che “Franceschini ha perso a Ferrara dove io ho vinto le elezioni: è meraviglioso”.