Sgarbi a Raggi: "Da cameriera chissà quanti piatti hai rotto"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Continua lo scontro sui social tra Vittorio Sgarbi e Virginia Raggi. Il duro scambio è stato innescato da una affermazione del deputato, che parlando della sindaca di Roma ha affermato: "Secondo me prima di fare il sindaco faceva la cameriera in uno studio di avvocati".

"Vittorio Sgarbi io nella mia vita ho lavorato. E tra le tante cose ho fatto anche la cameriera. Che è un lavoro più che dignitoso. Dovresti avere rispetto per chi si guadagna da vivere ogni giorno con fatica e onestà, soprattutto in questo momento. Vergogna!", gli ha risposto Raggi.

Raggi a Sgarbi: "Cameriera lavoro più che dignitoso, vergogna"

Ma Sgarbi ha insistito e rivolgendosi alla sindaca in un altro tweet ha detto: "Quelli come te non dovrebbero lavorare, visto come hai ridotto Roma. Ti lascerei a casa, con il reddito di cittadinanza. Chissà quanti piatti avrai rotto, come cameriera, lavoro dignitoso, ma che richiede abilità. Vergognati tu, sindaca per caso di una città umiliata".