Sgarbi: Renzi creativo, non può stare in gruppo se non è il primo

Roma, 17 set. (askanews) - "Renzi è un creativo. Non ha fatto in tempo a chiudere un accordo con i 5Stelle, che ha voluto lui e che non voleva Zingaretti, diventando quindi di fatto il leader del partito di cui era prima leader e a questo punto per essere leader di una cosa non sua ha voluto fare il suo gruppo, insomma, che mi sembra un'idea, non so se foriera di fortuna, però certamente legata a una persona che non ce la fa a stare in un gruppo se non è il primo": lo ha affermato Vittorio Sgarbi, a margine della presentazione de "L'Autunno caldo del Mart 2019" a Roma.

"Quindi le motivazioni mi sembrano più logiche, che non quella di avere chiuso l'accordo con i 5Stelle, però è stata un'azione geniale per mettere nell'angolo temporaneamente Salvini, che non pensava mai che Zingaretti volesse fare un accordo con i 5Stelle", ha aggiunto Sgarbi, da poco eletto presidente del Mart, Museo di Arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto .

"È un periodo divertente da questo punto di vista, non so se per i partiti, che non ne gioveranno da questa situazione, però è curioso che questi accadimenti. Forza Italia che si divide a sua volta. È un momento che nei prossimi due anni, posso immaginare, genererà molte situazioni nuove. È una fase molto in ebollizione", ha concluso il critico d'arte.