Sgarbi: “Salvini merita un 10, ha dimostrato coraggio”

Sgarbi Salvini

In un’intervista a L’aria che tira (La7), Sgarbi dice la sua sulla crisi di governo. Approva il gesto di Salvini che giudica inevitabile e coraggioso, certo che potrà incassare il suo consenso alle prossime elezioni.

Sgarbi: “Salvini ha fatto bene”

Sono ore decisive per la (possibile) formazione di un nuovo governo targato Cinque Stelle-Partito Democratico, tutto in mano all’esito derivante dalla piattaforma Rousseau. Esso chiarirà infatti se questa legislatura potrà andare avanti o se verranno chieste a Mattarella elezioni anticipate.

Intanto Vittorio Sgarbi è intervenuto in un dibattito pubblico per fare il punto sulla crisi aperta lo scorso 8 agosto da Salvini. Un gesto che il critico d’arte, dopo essersi dichiarato filoleghista, definisce “di coraggio e di verità. Ma soprattutto inevitabile, perché il ministro dell’Interno si è accorto che le sue posizioni su Tav, autonomie, flat tax e giustizia erano troppo differenti da quelle dei Cinque Stelle“.

La conduttrice Myrta Merlino le ha chiesto se il leader del Carroccio non abbia perso di vista il fatto che l’Italia sia una repubblica parlamentare. Sgarbi risponde che Salvini sapeva benissimo che i due partiti avrebbero cercato l’accordo, ma “nella politica il futuro è più importante del presente”.

Secondo lui, se non si voterà a breve, nel 2021 potrà sicuramente incassare tutto il suo consenso. “Non voglio pensare che Pd e 5S siano così perversi da pensare di eleggere il Presidente della Repubblica con un plenum di 1000 parlamentari quando vogliono ridurli a 600“, ha dichiarato. Ritiene infatti che se si votasse in quell’occasione la Lega otterrebbe il 50%, a differenza degli altri due che calerebbero al 10%.

E conclude: “Per questo a Salvini do 10. Non ha pensato al presente ma a investire sul futuro. E ha fatto bene“.