Sharon Stone dopo l’ictus: “Io dimenticata da tutti come Lady Diana”

sharon stone

Sharon Stone ha rilasciato un’intervista a Veriety e ha raccontato del dramma che ha vissuto dopo essere stata colpita da ictus. Era il 2001 e l’attrice di fama mondiale si è ritrovata ad un passo dalla morte. Oggi, a distanza di 18 anni, torna a parlare di quel periodo e di come si sia sentita abbandonata da tutti, arrivando a paragonarsi a Lady Diana.

Sharon Stone: il racconto dell’ictus

Sharon Stone, 61 candeline all’attivo, è tornata a parlare del periodo più brutto della sua vita. L’attrice, nel 2001, è stata colpita da un ictus ed è uscita stravolta da questo tragico evento. Intervenuta come testimonial a un evento benefico, ha rilasciato una toccante intervista a Variety. Sharon ha rivelato: “Ero una delle donne più famose e amate al mondo, poi all’improvviso tutti sembravano essersi dimenticati di me. Mi sono sentita abbandonata e ho perso tutto, compresa la cosa più importante che avevo: l’affetto di mio figlio”. Quando si è trovata a combattere tra la vita e la morte, la Stone aveva solo 43 anni e la sua carriera era all’apice. L’attrice ha ammesso: “Non smetterò mai di ringraziare tutti i medici che mi hanno salvato la vita. Dopo essere sopravvissuta, fui costretta a ricominciare da zero, nel vero senso della parola. Dovevo imparare di nuovo a fare cose elementari, come camminare, parlare e scrivere; il tutto, mentre lottavo per la custodia legale di mio figlio Roan. Sono stata trattata in modo crudele e brutale da tutti, dalle mie colleghe alla giudice che si occupò del caso della custodia di mio figlio”. Sharon si è ritrovata ad essere abbandonata a se stessa, con una vita tutta da riscrivere. Come succede spesso a chi vive un periodo di coma o viene colpito da questo genere di malattie, il recupero per tornare a condurre un’esistenza normale è lento ed estremamente difficile.

Sharon oggi

Sono passati 18 lunghi anni, ma per la Stone il dolore e la delusione che ha vissuto in quel periodo sono più vivi che mai. Un ictus che ha messo a rischio la sua vita, ma contro il quale ha lottato con tutte le sue forze. L’attrice del film cult Basic Instinct ha rivelato: “In quel momento ho capito una cosa: la gente non ha la minima idea di quanto possa essere pericoloso un ictus e quanto possa essere faticoso riprendersi totalmente: mi ci sono voluti sette anni e in quel periodo ho visto la mia carriera svanire, anche se ho sofferto soprattutto per aver perso mio figlio”. Sharon, infatti, si è ritrovata sola e privata anche della cosa più bella e importante che aveva: suo figlio. La Stone è scesa poi nel dettaglio, levandosi anche qualche sassolino dalla scarpa: “In tutto il periodo successivo all’ictus ho perso tutto ciò che avevo: la casa, la carriera, la famiglia. Mi tolsero mio figlio, mi sentii come se mi avessero tolto anche la mia stessa identità. Sprofondai sempre di più e mi sono sentita come la fenice: mi hanno bruciato fino alla fine e ora non sono più nulla di ciò che ero stata fino a quel momento. Come Lady Diana, mi sono sentita facilmente dimenticata da chi diceva di amarmi”. Fortunatamente quel brutto periodo è passato ed oggi, con 61 anni sulle spalle, è una donna completamente nuova. Qualche anno dopo l’ictus, Dior, dandole fiducia, l’ha scelta come testimonial e la sua carriera è ripartita alla grande. Il dolore provato, però, lo porterà per sempre con sé.