Sharon Stone, nipote in fin di vita: "Abbiamo bisogno di un miracolo"

·2 minuto per la lettura
sharon stone nipote
sharon stone nipote

Ore delicatissime per la famiglia di Sharon Stone. L’attrice, attraverso il suo profilo Instagram, ha mostrato la foto di suo nipote in fin di vita. Il bimbo è ricoverato in ospedale e ha chiesto ai fan di pregare per lui.

Sharon Stone: nipote in fin di vita

Una foto che entra dritta al cuore e che ha commosso i milioni di fan di Sharon Stone. Stiamo parlando dell’immagine del nipote, attaccato con dei tubicini ad una serie di macchine, che l’attrice ha condiviso sui suoi profili social. Il bambino, stando a quanto raccontato dall’interprete stessa, è in fin di vita e i medici hanno già comunicato alla famiglia che le sue condizioni di salute sono gravi.

Sharon Stone, nipote in fin di vita: l’appello

A didascalia della foto del nipote, Sharon Stone ha scritto:

“È stato oggi trovato nella sua culla con un’insufficienza totale d’organo. Per favore pregate per lui. Abbiamo bisogno di un miracolo“.

Il bambino è ricoverato in ospedale e, a quanto pare, ha un organo che non funziona bene. L’attrice non ha spiegato nei dettagli la malattia che ha colpito il nipote, ma la situazione è molto delicata.

Sharon Stone, nipote in fin di vita: solidarietà da amici e fan

La foto del nipote della Stone è diventata virale in un lampo e i suoi tantissimi fan si sono stretti attorno al suo dolore. L’attrice ha chiesto ai seguaci di pregare per il bambino e spera che un miracolo gli faccia riaprire gli occhi. Il piccolo River è il figlio di Patrick, fratello minore di Sharon, e della moglie Tasha e ha appena un anno di vita. I genitori del bambino non hanno mai amato i riflettori, tanto che su di loro si hanno pochissime informazioni. L’appello della diva di Hollywood è stato accolto dai follower, ma anche dagli amici che l’hanno sommersa di messaggi di affetto.

sharon stone
sharon stone
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli