Shoa, Segre: la paura fa fare cose vergognose, giovani scegliete

Alp

Milano, 13 gen. (askanews) - "In un mondo violento dove lui avrebbe potuto fare parte dei violenti, sceglie. Sceglie, fa la scelta. E' questo quello che io quando parlo ai ragazzi mi sforzo di far capire: saper fare la scelta ogni giorno, ogni minuto della propria vita perché allora si sarà uomini e donne con la lettera maiuscola. E non si sarà quello che ha denunciato, per paura, per ottenere qualcosa, sono quelli che non hanno fatto la scelta e non la faranno mai, che lasceranno fare agli altri, a quelli che gridano più forte, a quelli a cui conviene che ci siano tanti paurosi che non sanno fare la scelta". E' quanto ha affermato la senatrice a vita Liliana Segre parlando nella sala consiliare del Comune di Milano gremita di studenti in occasione della presentazione delle 28 nuove pietre d'inciampo in memoria di altrettante vittime milanesi dei campi di concentramento. Nel suo passaggio, Segre fa riferimento ad Andrea Schivo, la guardia penitenziaria di San Vittore che ha aiutato ebrei e oppositori del regime nazifascista detenuti, cui sarà intitolata una pietra d'inciampo.

"La paura non è mai una buona consigliera e fa fare cose vergognose, impedisce di fare una scelta" ha aggiunto Segre, sottolineando che "quasi tutti sono quelli che non fanno la scelta". "La giornata della memoria per me è tutto l'anno, per come ho vissuto io" ha affermato Segre lasciando Palazzo Marino incalzata dai cronisti, spiegando di non aver bisogno di "prepararsi" alla giornata della memoria "perché tutte le dimostrazioni di affetto che ho avuto durante quest'anno mi fanno sentire molto forte e molto ricca di affetti".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.