Shoah: Draghi, ‘uso politico dell’odio ha eroso basi nostra democrazia’

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 set. (Adnkronos) – Il Memoriale della Shoah a Milano, il Binario 21, "non è stato soltanto un punto di partenza, ma anche di arrivo. La conclusione della deriva liberticida che ha preceduto la Seconda Guerra Mondiale. Con le ‘leggi razziali’, che dovremmo chiamare ‘leggi razziste’, che hanno aperto una nuova stagione di discriminazioni e violenze. La sospensione e soppressione dei diritti politici e civili. L’uso politico dell’odio, che ha eroso le basi della nostra democrazia". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel suo intervento in occasione della visita al Memoriale della Shoah a Milano. Draghi ha sottolineato che "la salvaguardia della memoria è un atto di responsabilità. Contro una pericolosa illusione: che le sofferenze degli altri non ci riguardino".

Le istituzioni italiane, ha continuato, "sono impegnate nel contrasto all’antisemitismo. Con la Strategia nazionale, coordinata dalla professoressa Santerini e con la Commissione straordinaria presieduta dalla Senatrice Segre. E uno sforzo che non deve riguardare soltanto l’Italia, ma tutta l’Europa". Ma il Memoriale "non ci parla soltanto di morte. Ci ricorda, e ricorda soprattutto ai più giovani, l’esempio di chi oppose all’orrore delle deportazioni le ragioni della vita. E la memoria dei Giusti, coloro che rischiarono la propria vita per salvare gli ebrei negli anni dello sterminio. Dobbiamo custodire le loro storie di eroismo disinteressato. E dobbiamo custodire il patrimonio della cultura ebraica. Il suo contributo fondamentale alla storia italiana ed europea. Il presidente del Consiglio si è detto "felice che il Memoriale della Shoah sia tornato a essere frequentato dagli studenti, da tutti i cittadini, dopo la chiusura durante la fase più dura della pandemia. L’attività economica e sociale del Paese riprende. Ma l’anima di ogni ricostruzione è la vita civile e morale della nostra democrazia. Quei valori repubblicani di fratellanza e libertà a cui dobbiamo essere fedeli. E che dobbiamo proteggere e promuovere, con determinazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli