Shoah, Fico: in Italia vi furono complici anche nella popolazione

Luc

Roma, 24 gen. (askanews) - "Celebrare il Giorno della Memoria significa anzitutto rendere omaggio alle vittime ed ascoltare chi è sopravvissuto. E significa ribadire - contro ogni ipotesi e tentativo di negazione o sottovalutazione - che anche in Italia vi furono tanti complici dello sterminio, non solo tra le fila del regime fascista ma nella stessa popolazione". Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, nel corso del suo intervento all'evento, in corso alla sala della Regina di Montecitorio, "Bartali campione Giusto".

"Nel 1938 - ha ricordato Fico - furono approvate ed applicate, come ricorda la targa apposta dal 2008 in questa Sala, le leggi razziali cui pochi, nelle istituzioni, nella società, nel mondo accademico, culturale ed economico, ebbero il coraggio di opporsi apertamente. Dopo l'8 settembre del 1943 le milizie fasciste collaborarono attivamente alla schedatura, alla cattura e alla deportazione degli ebrei italiani - nostri concittadini - verso i campi della morte".