Shoah, Fornaro: pericolosa crescita dei negazionisti

Pol/Vep

Roma, 30 gen. (askanews) - "I dati del "Rapporto Italia 2020" dell'Eurispes sulla crescita di chi pensa che la Shoah non sia mai avvenuta, sono inquietanti e dimostrano la pericolosità della diffusione del negazionismo nell'opinione pubblica italiana. Secondo l'Eurispes, infatti, il 15,6% del campione rappresentativo della popolazione italiana è convinto che la Shoah sia una invenzione propagandistica e il 16,1% ne ridimensiona la portata". Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

"Non si può rimanere inermi di fronte a questo autentico attentato alla verità storica e si impone una reazione delle Istituzioni, a cominciare da quelle scolastiche, per diffondere la corretta e documentata storia della Shoah e lottare contro l'antisemitismo e i risorgenti fenomeni neofascisti", conclude.