Shoah, Mattarella: persecuzione fascista fu feroce e spietata

Gal

Roma, 27 gen. (askanews) - "In Italia, sotto il regime fascista, la persecuzione dei cittadini italiani ebrei non fu, come a qualcuno piace pensare, all'acqua di rose, fu feroce e spietata". Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso della cerimonia al Quirinale per il Giorno della memoria.

"La metà degli ebrei italiani deportati nei campi di sterminio - ha ricordato il capo dello Stato- fu catturata e avviata alla deportazione dai fascisti senza il diretto intervento o la specifica richiesta da parte dei soldati tedeschi".