Shoah, presidente lituano non andrà in Israele, per "colpa" di Putin

Ihr

Roma, 21 gen. (askanews) - Il presidente lituano Gitanas Nauseda ha declinato l'invito israeliano alle cerimonie di commemorazione della liberazione del lager nazista di Auschwitz, così come il suo omologo polacco che ha protestato contro le posizioni russe sul secondo conflitto mondiale.

Il capo dello Stato polacco Andrzej Duda ha rinunciato a visitare giovedì lo Yad Vashem, il museo dell'Olocausto di Gerusalemme, temendo che Vladimir Putin accuserà nuovamente la Polonia di antisemitismo. E che promuoverà la sua "politica storica" che consiste nel fare l'elogio dell'Urss, dimenticando il suo patto del 1939 con la Germania nazista.(Segue)