Shoah, Presidente polacco Duda: la verità non deve morire

Mgi

Roma, 23 gen. (askanews) - Il presidente polacco Andrzej Duda ha scritto una lettera aperta in occasione del 75° anniversario della liberazione del campo di concentramento nazista tedesco Auschwitz, in vista della della Giornata internazionale di commemorazione in memoria delle vittime dell'Olocausto.

Duda non ha peraltro partecipato alle cerimonie svoltesi a Gerusalemme per protestare contro il ruolo protagonista concesso al presidente russo Vladimir Putin, che secondo Varsavia ha accusato ingiustamente la Polonia di aver causato lo scoppio del conflitto, passando invece sotto silenzio il patto Molotov-Ribbentrop fra Russia e Germania che rimase in vigore fino al 1941. (Segue)