Shoah, Verducci (Pd): solidarietà a Liliana Segre e a Repubblica

Pol/Arc

Roma, 28 gen. (askanews) - "Gli insulti e le minacce contro la senatrice Liliana Segre, il direttore di Repubblica Carlo Verdelli e il giornalista Paolo Berizzi rappresentano atti ignobili e assumono contorni ancor più inquietanti per le modalità con le quali sono state condivise attraverso un account Twitter fittizio di chiara ispirazione antisemita che si rifà al medico nazista Carl Clauberg". Lo afferma il senatore Pd Francesco Verducci, vicepresidente della commissione Cultura.

"Tutte le istituzioni, la società civile, i corpi vivi del Paese - aggiunge - devono essere vigili contro un rigurgito di fascismi, razzismi e forme di odio sempre più diffuse e preoccupanti. Il pericolo più grande è rappresentato dall'indifferenza e dalla sottovalutazione di fenomeni che si ripetono con frequenza inaccettabile. All'indomani della giornata della Memoria in ricordo delle vittime dell'olocausto nazista e fascista, le parole del Presidente Mattarella rappresentano un baluardo fondamentale: la Shoah, per il suo carattere unico e terribile, trascende la dimensione storica del suo tempo e diventa monito perenne e lezione universale".