Shopping compulsivo, come guarire dalla sindrome sempre più diffusa

(Photo by Sean Gallup/Getty Images)

In Italia il 5,5 per cento della popolazione soffre della sindrome dello shopping compulsivo. Una schiera di persone che compra tutto quello che vede e che trova nello shopping un modo per superare le difficoltà affettive e relazionali. La maggior parte sono donne, ben il 95 per cento, e spesso cadono in trappola anche a causa dell’e-commerce. Ormai qualsiasi cosa è a portata di clic.

“Questo disturbo si avvicina alla dipendenza perché spesso si sviluppa un bisogno quasi fisico del gesto, esattamente come si sviluppa un bisogno fisico della sostanza di abuso”, spiega Michele Cucchi, direttore sanitario del centro medico Santagostino di Milano, al Giornale che ha dedicato un’inchiesta all’argomento. “Il legame neurobiologico è quello che passa attraverso il sistema della gratificazione e della ricompensa, del tutto simile al meccanismo che si evidenzia nelle patologie quali la bulimia e il disturbo dell’alimentazione incontrollata”.

(Photo by Jack Taylor/Getty Images)

D’accordo concedersi un acquisto in più durante i saldi, ma come riconoscere se la necessità diventa patologia? Il primo campanello d’allarme è al tendenza a compare oggetti inutili, o fare spese al di sopra delle proprie possibilità. Le donne hanno l’8 per cento di probabilità in più di ammalarsi, il genere femminile esagera con spese folli nell’abbigliamento, l’uomo eccede in gadget tecnologici e con le automobili. L’e-commerce da un lato è una grande facilità per fare acquisti comodamente da casa o dall’ufficio, dall’altro diventa una trappola per chi non sa resistere a spese del tutto inutili.

Riconoscere la dipendenza dallo shopping, come tutti questi tipi di disturbi, non è facile. Se l’acquisto diventa un’esigenza irresistibile per prima cosa, raccomandano gli esperti, è bene disfarsi della carta di credito. In secondo luogo bisogna evitare di creare account in store virtuali, registrando le credenziali d’accesso che faciliterebbero l’acquisto incontrollato. Per tenere sotto controllo le spese, infine, è bene anche fissare un budget per lo shopping e non superare la cifra prefissata.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità