Si è spento il generale Vincenzo Iannuccelli, già attache a Mosca

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 apr. (askanews) - Si è spento il generale Vincenzo Iannuccelli. Era nato a Sora (FR) il 6 maggio 1958. Dal 20 settembre del 2010 aveva ricoperto l'incarico di addetto per la Difesa, l'Esercito e l'Aeronautica presso l'Ambasciata d'Italia a Mosca. Molte le onorificenze anche per le missioni in Libia e Kosovo, a dimostrazione del grande impegno dimostrato nel lunga carriera militare.

Aveva frequentato i Corsi regolari dell'Accademia Militare di Modena (1976 -1978) e della Scuola di Applicazione di Torino (1978 - 1980). Successivamente aveva frequentato il 115esimo Corso di Stato Maggiore (1990-1991), il 115esimo Corso Superiore di Stato Maggiore (1992 - 1993).

Oltre a vari corsi nazionali aveva frequentato dal 2004 al 2005 l'European Security and Defence Policy High Level Course presso varie sedi internazionali.

Dal 2007 al 2009 era stato Comandante della Brigata Bersaglieri "Garibaldi" a Caserta. Nel 2009 aveva assunto l'incarico di Comandante dell'Italian Joint Force Headquarters in Roma, comando interforze proiettabile in operazioni, a disposizione del Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Era stato impiegato in operazioni all'estero presso il Comando Kfor Hq Pristina-Kosovo quale Military Assistant Coordinator del Comandante delle Forze NATO in Kosovo (2005 - 2006). Aveva comandato nell'ambito della missione delle Nazioni Unite UNIFIL in Libano, nell'Operazione "Leonte 4", l'Italian Joint Task Force Lebanon.

Aveva ricoperto l'incarico di Ufficiale Generale Coordinatore delle operazioni di supporto delle Forze Armate alla Protezione Civile ed in soccorso alle popolazioni della Regione Abruzzo colpite dal sisma (2009). Nel medesimo periodo, nella stessa area, in coordinamento con il Ministero dell'Interno e le Questure di Roma e L'Aquila, era stato il Comandante del Land Component Command (L.C.C.) che ha diretto le operazioni di sicurezza delle Forze Terrestri durante il meeting internazionale G8 dei Capi di Stato, svoltosi dal 8 all'11 luglio 2009.

Tanti i prestigiosi riconoscimenti ottenuti tra i quali ricordiamo: Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Croce d'argento al merito dell'Esercito, Croce di bronzo al merito dell'Esercito e Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana. (di Cristina Giuliano)