Si chiama “From the Desk of Donald J. Trump” e lo rimetterà in gioco sul web dopo i fatti di gennaio

·2 minuto per la lettura
Donald Trump
Donald Trump

Donald Trump lancia la sua piattaforma social e dribbla i ban a suo carico messi in atto da Twitter, Facebook e d altri. L’ex presidente degli Stati Uniti ha lanciato una lanciato “From the Desk of Donald J. Trump”, la piattaforma della sua riscossa social e web con cui potrà pubblicare commenti, immagini e video. E le caratteristiche del nuovo “Social in Chief” le ha illustrate Fox News: è fornito fornita da Campaign Nucleus. Cos’è? È un vero “ecosistema digitale creato per gestire in modo efficiente le campagne e le organizzazioni politiche”.

Donald Trump lancia la sua piattaforma social e dribbla ban a suo carico. I primi “scontri”

Trump ha sempre avuto un rapporto molto difficile con i social mainestream. Le sue affermazioni, spesso grevi e gravate ulteriormente dal fatto che le esternava nel pieno dello svolgimento del mandato di Presidente Usa avevano creato delle vere “rivolte”. Ed erano state rivolte a cui i vertici di Facebook & co. non erano potuti restare sordi. Le prime avvisaglie si erano avute con alcuni post a correndo del “sogno proibito” di Trump di costruire un muro di contenimento al confine con il Messico. Poi erano arrivati i fatti di Capitol Hill e la situazione era definitivamente precipitata.

Donald Trump lancia la sua piattaforma social e dribbla i ban a suo carico. Lo zampino di Parscale

Chi lo ha creato quel social “personale”? Brad Parscale, l’ex enfant prodige della comunicazione dei repubblicani newyorchesi e già capo staff della campagna elettorale, di Trump. Brad Parscale. E c’è una “furbata” che di fatto rimette in gioco Trump anche sui social convenzionali: i follower potranno condividere i post dell’ex presidente su Twitter e Facebook. Attenzione però: la piattaforma non ha una funzione che consenta agli utenti di “rispondere” o interagire con i post di Trump. Insomma, l’ex capo della casa Bianca non rinuncia alla sua verve autoreferenziale.

Donald Trump lancia la sua piattaforma social e dribbla i ban a suo carico. I followers non potranno replicare

Lo spiega a FN una fonte: “Questa è solo una comunicazione unidirezionale. Questo sistema consente a Trump di comunicare con i suoi seguaci”. La nuova piattaforma è comparsa in queste ore. E arriva dopo i ban definitivi figli delle affermazioni di Trump a margine della rivolta di Capitol Hill del 6 gennaio scorso. E oggi, 5 maggio, il Consiglio di vigilanza di Facebook sta per annunciare la decisione dell’azienda di Zuckerberg sulla sospensione, che potrebbe essere revocata o diventare definitiva, del profilo sul social network dell’ex presidente Usa.