Si dà fuoco per problemi economici: grave artigiano edile di Aosta

si dà fuoco aosta

Tentativo di suicidio ad Aosta: un artigiano edile si è dato fuoco a causa di problemi economici. L’uomo, 42 anni, disperato per le sue condizioni, ha cercato di uccidersi davanti ai soccorritori e alle forze dell’ordine, impegnate a fargli cambiare idea. La triste vicenda è avvenuta intorno alle 15 di ieri, mercoledì 30 Ottobre 2019, nella zona dell’area verde di Gressan, in provincia di Aosta. Il 42enne si trova attualmente ricoverato in gravi condizioni a causa delle ustioni riportate.

L’allarme è stato dato dalla moglie, a cui l’uomo aveva manifestato le sue intenzioni. La donna aveva subito avvertito le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco, i quali sono riusciti a trovare il marito e ad iniziare un colloquio. Nonostante il dialogo, dopo essersi cosparso il capo con del liquido infiammabile tenuto in una piccola tanica, l’uomo si sarebbe dato fuoco.

Si dà fuoco artigiano edile di Aosta

Il Comandante della compagnia dei Carabinieri di Aosta dei Carabinieri, capitano Danilo D’Angelo, colui il quale aveva intrapreso la negoziazione, ha prontamente spento le fiamme. Il militare si è lanciato immediatamente sull’uomo. Il tentativo è andato a buon fine anche grazie all’aiuto dei pompieri. A seguito del contatto con l’uomo anche l’ufficiale dell’Arma ha riportato delle bruciature. Il 42enne è stato trasportato con urgenza all’ospedale Parini. In seguito ai primi esami effettuati, l’ustione sarebbe significativa. Attualmente, l’uomo si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione. La prognosi è riservata.