Si fingevano della 'ndrangheta per estorcere soldi ad albergatore

Millantavano l’appartenenza alla ‘ndrangheta per estorcere denaro ad un albergatore torinese. In manette sono finite 4 persone arrestate dai carabinieri di Torino che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Torino su richiesta della procura. I quattro sono ritenuti responsabili di concorso tra loro e una quinta persona, già arrestata in flagranza lo scorso settembre, del reato di estorsione nei confronti di un albergatore torinese. 

L’indagine, condotta dai militari ha consentito di accertare che dalla vittima un ex socio, arrestato a settembre, pretendeva 50.000 euro vantando un credito in realtà mai maturato e che i quattro millantando appartenenza alla ‘ndrangheta, in più occasioni avevano minacciato l’imprenditore. A settembre, durante il primo arresto in flagranza, i militari avevano recuperato 500 euro estorti quale acconto dell’intera somma pretesa.