Si improvvisa dottore e sbaglia la circoncisione: bambino amputato

circoncisione

Ashraf Helmi aveva portato il figlio Mohamed in un centro medico egiziano per effettuare le vaccinazioni obbligatorie. La famiglia del bimbo, inoltre, aveva convinto i genitori a effettuare la circoncisione, ma purtroppo qualcosa è andato storto. Infatti, un’infermiera si è improvvisata medico per effettuare l’operazione al bimbo e dopo aver sbagliato è stata costretta ad amputare l’apparato al piccolo.

L’infermiera improvvisata medico

La pratica della circoncisione è molto diffusa e comune nei paesi arabi e africani. Con queste convinzioni la famiglia di Mohamed aveva deciso di praticare l’intervento anche sul loro bambino. Dopo essersi affidati a una clinica egiziana, però, i genitori sono stati ingannati. Infatti, l’infermiera che si è occupata dell’operazione delicata si è improvvisata medico causando un disastro. Qualcosa deve essere andato storto in sala operatoria, tanto che il piccolo ha perso i suoi organi con un’amputazione.

L’amputazione

Dopo qualche giorno dall’intervento di circoncisione, il padre ha lamentato una benda troppo stretta e infetta. Così si è rivolto all’infermiera che aveva operato il figlio, che però ha riferito che la normalità della situazione. Invece il piccolo non migliorava nel tempo e dunque all’ospedale gli è stato amputato l’organo. In questo modo i medici hanno salvato la vita al piccolo Mohamed. Il padre, infine, ha denunciato il centro medico e la donna responsabile del disastro. L’infermiera improvvisata “medico” dovrà partecipare al processo.