Si lancia dal balcone a Catania, morto 13enne: aveva preso brutti voti

si lancia dal balcone catania

Tragedia a Catania: un 13enne si lancia dal balcone della sua abitazione, al quinto piano della città siciliana. Il ragazzino è morto sul colpo: inutile la corsa all’ospedale Garibaldi. Secondo le prime ricostruzioni, all’origine del gesto ci sarebbero alcuni brutti voti presi a scuola.

Catania, 13enne si lancia dal balcone

Il dramma si è consumato nel pomeriggio di martedì 26 novembre in via Eugenio Lotta, in zona Corso Indipendenza. Sul luogo del suicidio si sono precipitati gli agenti del 113, accompagnati dai soccorritori che hanno cercato di salvare la vita al giovanissimo studente portandolo in ospedale d’urgenza, ma ogni tentativo si è rivelato inutile. La polizia ha aperto un’indagine. Si sospetta che il 13enne abbia deciso di togliersi la vita gettandosi dal balcone in seguito a un peggioramento nel rendimento scolastico.

13enne suicida a Roma

Un caso che ricorda tristemente quello di un altro 13enne suicida. La vittima, in questo caso, è una ragazzina che si è tolta la vita gettandosi dal balcone della sua casa a Roma, a inizio ottobre. Secondo quanto emerso dalle indagini, la giovane sarebbe stata vittima di atti di bullismo (in modo particolare di cyberbullismo). Era stata aggredita verbalmente da alcuni coetanei, tramite messaggi su Instagram per cui la Procura della capitale ipotizza il reato di istigazione al suicidio. Ad aggiungersi alla già difficile situazione della 13enne c’è la separazione in corso tra i genitori. “Una ragazzina cresciuta in una famiglia in cui i genitori stavano attraversando un momento di crisi, come accade spesso”, fanno sapere gli inquirenti.