Si può essere giustificati a scuola se si va alla manifestazione sul clima?

"Non spetta al ministro decidere se accettare o meno le giustificazioni, spetterà alle scuole, ma le indicazioni di molti docenti e dei collegi docenti mostrano che c'è una grande disponibilità". Lo ha affermato il ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, intervistato da Enrico Mentana sul TG la7 sulla circolare che invita le scuole a considerare giustificate le assenze degli studenti che partecipano alle mobilitazioni contro il cambiamento climatico.

"Il mio messaggio" ha spiegato il ministro "serve per dare la possibilità agli studenti minorenni, quindi giustificati dai genitori, di poter indicare nella giustificazione che hanno partecipato alla manifestazione, e fare in modo che sia valida al fine dell'assenza in classe".

Quanti ne approfitteranno? "E' un rapporto di fiducia che esiste nelle famiglie per quanto riguarda i minorenni, dato che i maggiorenni già si giustificano da soli. I minorenni" ha sottolineato Fioramonti "dovranno convincere i propri genitori a giustificarli ma potranno indicare che sono stati partecipi alla manifestazione. Penso che sia un segno di responsabilità e di condivisione dello spirito della manifestazione".