Si sarebbe abbassato le mutande davanti ad una delle due ed avrebbe toccato un’altra

"Amico di famiglia" indagato dai Carabinieri
"Amico di famiglia" indagato dai Carabinieri

Arriva dall’Emilia Romagna la terribile vicenda di due sorelline sotto i 10 anni molestate da un amico di famiglia. l’uomo si sarebbe abbassato le mutande davanti ad una delle due ed avrebbe toccato un’altra compiendo atti sessuali oggettivi. Sotto indagine ci è finito un 60enne di Guastalla denunciato ai carabinieri dalla madre delle due bambine, entrambe sotto i dieci anni di età.

Sorelline molestate da un amico di famiglia

Ad operare i militari del Nucleo Operativo di Guastalla, secondo cui l’indagato avrebbe approfittato a più riprese dell’amicizia con la famiglia. E lo scopo? Invitare le bimbe a casa sua, a volte anche “con la scusa di mostrar loro alcuni attrezzi da lavoro”. La madre delle due vittime era stata messa in allarme da alcune confidenze raccolte parlando con le figlie. Dopo la denuncia la Procura di Reggio Emilia ha chiesto e ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari l’applicazione di un’ordinanza cautelare nei confronti dell’indagato.

Cosa ha deciso il giudice sull’uomo

Non si tratta di un’ordinanza restrittiva massima ma di un divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle bambine. In più, l’indagato dovrà osservare l’obbligo di mantenersi a un minimo di 30 chilometri di distanza dalla loro abitazione. Le due minori sono in età scolare e come previsto dalla procedura la presunzione di reato sostenuta dal procuratore Gaetano Calogero Paci è per violenza sessuale aggravata.