Si spara dopo il rimprovero dei genitori: morto il 19enne di San Salvatore Telesino

·1 minuto per la lettura
Giovane (Photo: Tobias Lancheros via Getty Images/EyeEm)
Giovane (Photo: Tobias Lancheros via Getty Images/EyeEm)

È morto in ospedale a Napoli il diciannovenne di San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento, che ieri mattina si è sparato con una pistola, legalmente detenuta dal padre, dopo essere stato rimproverato dai genitori. Motivo del rimprovero, essere rientrato tardi a casa.

Il giovane è morto all’Ospedale del Mare di Napoli, dove era stato trasportato in elisoccorso dal Rummo di Benevento. Le sue condizioni erano subito apparse gravissime. Il gesto del giovane, secondo una prima ipotesi, sarebbe da ricondurre a un litigio avuto con i genitori poche ore prima. L’arma utilizzata dal 19enne, una pistola legalmente detenuta dal padre, è stata sequestrata dai Carabinieri.




Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli