Si spara per sbaglio durante battuta di caccia: morto campione di skeet

·1 minuto per la lettura
Cristian Ghilli (Facebook)
Cristian Ghilli (Facebook)

Tragedia nel mondo dello sport e dello skeet che piange per la scomparsa di Cristian Ghilli, campione emergente della specialità di tiro a volo. Ghilli, come riportato dal Corriere Fiorentino, è deceduto a seguito di un incidente nel corso di una battuta di caccia.

Il 19enne, conosciuto nel Pisano non solo perché promessa dello sport, era in compagnia di alcuni amici, quando alla fine della battuta di caccia, prima di tornare a casa, mentre stava raccogliendo alcuni bossoli è caduto e dal fucile è partito un colpo che lo ha centrato in maniera grave all’addome, oltre che alla mano.

Il dramma, avvenuto nelle campagne di Montecatini Val di Cecina, nella provincia di Pisa, non ha lasciato scampo al giovane. Il 19enne è deceduto nella giornata di ieri, giovedì 6 gennaio, a causa delle gravi ferite. 

Nonostante la giovane età Ghilli era un cacciatore esperto e a ottobre scorso si era laureato campione del mondo nella specialità skeet nel tiro a volo. Apparteneva alle Fiamme Oro, la squadra sportiva della polizia di Stato.

VIDEO - Volano pallottole in casa Ferragnez: Fedez spara a Chiara e lei risponde

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli