Si spoglia dei beni per non pagare Fisco, ma gira in Porsche

Psc
Si spoglia dei beni per non pagare Fisco, ma gira in Porsche

Napoli, 9 giu. (askanews) - Girava in Porsche nonostante si fosse "spogliato" di tutti i suoi beni per rendere vano ogni tentativo di riscossione coattiva. Su delega della procura di Santa Maria Capua Vetere, i finanzieri della Compagnia di Capua (Caserta) hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, per oltre mezzo milione di euro, nei confronti di B.M., imprenditore 43enne di Pastorano (Caserta), accusato di essersi sottratto al pagamento di pregressi debiti tributari "spogliandosi" fraudolentemente di tutti i suoi averi. Le indagini, coordinate dalla procura sammaritana, erano partite da una segnalazione da parte di Equitalia che denunciava l'imprenditore per aver simulato la vendita di tutti i suoi beni, al solo scopo di sottrarli al fisco. Il debito da lui accumulato, per non aver pagato le imposte dirette e l'Iva relative agli anni tra il 2006 e il 2012. Dagli accertamenti emerso che l'imprenditore, subito dopo aver ricevuto la notifica del primo avviso di accertamento, si era spossessato di due immobili: uno a Teverola (Caserta), del valore di circa 400mila euro intestandolo fittiziamente al datore di lavoro della moglie, e un secondo appartamento sito a Trentola Ducenta (Caserta), del valore di 150 mila euro, ceduto fittiziamente alla moglie che, subito dopo, aveva effettuato una donazione a favore dei figli minori. (segue)