Si tratta del primo indizio del bambino di 8 anni scomparso tragicamente la sera del 15 settembre

Il piccolo Mattia Luconi
Il piccolo Mattia Luconi

Una importante novità nelle ricerche dopo la terribile alluvione nelle Marche, è stato trovato lo zainetto di Mattia Luconi a 8 km dal punto in cui è scomparso. Si tratta del primo indizio del bambino di 8 anni sparito tragicamente la sera del 15 settembre dopo che la furia delle acque lo aveva letteralmente strappato dalle braccia della madre.

Alluvione,  trovato lo zainetto di Mattia

Lo zainetto da scuola di Mattia è stato ritrovato e riconosciuto dai familiari. L’oggetto sarebbe stato rinvenuto ieri a circa 8 chilometri di distanza dal punto in cui Mattia era stato travolto dall’acqua del fiume Nevola. In quelle tragiche circostanze le ondate di marea composte da acqua, fango e detriti avevano strappato Mattia dalle braccia della madre Silvia Mereu. Tutto si era verificato lungo la strada tra Ripalta di Arcevia e Castellone di Suasa.

“Potrebbe non indicare il luogo esatto”

I soccorritori hanno intanto precisato che la posizione in cui è stato rinvenuto lo zainetto potrebbe “non essere indicativa del punto in cui si può trovare Mattia Luconi”. Assieme ad 11 vittime l’alluvione nelle Marche aveva anche fatto due dispersi: il piccolo Mattia e Brunella Chiù, una donna di 56 anni la cui figlia 17enne è stata trovata senza vita. Intanto il papà di Mattia ha ribadito la sua volontà di proseguire con le ricerche: “Ho attraversato i ponti e da lì ho visto Silvia dentro la macchina quando lʼhanno recuperata, io voglio e devo credere che mio figlio sia ancora vivo”.