Si tuffa dal pedalò e scompare: ritrovato il corpo il giorno dopo

(AP Photo/Christof Stache)


Elhadji Malick Diagne, 23 anni e orginario del Senegal, ha trascorso il Ferragosto a Jesolo al mare con tre amici e il fratello.

Qui il gruppo ha deciso di fare una gita in pedalò, arrivando fino a non più di 200 metri dalla riva. Tempo sereno e soleggiato, mare calmo. I ragazzi hanno iniziato a tuffarsi. Ma quanto è stato il turno di Elhadji, una volta in mare è sembrato subito in difficoltà: è finito sott'acqua e non è più riemerso.



Gli amici hanno dato subito l'allarme e sono stati raggiunti dal personale di salvataggio, dai sommozzatori e dalla Guardia Costiera. Le ricerche sono andate avanti a lungo e anche dall'alto, con elicotteri dei vigili e della Guardia di Finanza, ma del giovane neanche l'ombra per giorni.

Il Comune di Jesolo ha deciso di rinviare i festeggiamenti e i fuochi d'artificio di Ferragosto in segno di rispetto nei confronti della famiglia del ragazzo, residente a Ponte di Piave, in provincia di Treviso.

Il corpo di Elhadji è stato ritrovato solo un giorno dopo, la mattina di venerdì 16 agosto. Non sono ancora chiare le ragioni del decesso.