Si ubriaca davanti alla tv: muore nel sonno a 20 anni

si ubriaca davanti alla tv

Il giovane Kameron Chatwell soffriva da tempo di problemi legati all’alcol. Dopo essere andato a trovare la mamma in Galles, il 20enne ha consumato una “quantità eccessiva di alcol” ed è morto nel sonno. A ritrovare il cadavere è stata la donna, che in un primo momento non si è resa conto della gravità della situazione: “Pensavo stesse solo dormendo perché era ubriaco. Era già successo un milione di volte“. La tragedia risale allo scorso 19 maggio ma sarebbe venuta a galla solo a mesi di distanza.

Si ubriaca davanti alla tv e muore

Madre e figlio stavano guardando la tv insieme bevendo una bottiglia e mezzo di vino e quattro bottiglie di birra. Il giovane avrebbe provato a tornare a casa sua ma si sarebbe addormentato in taxi, motivo per il quale è stato riaccompagnato dalla madre. “Abbiamo deciso di lasciarlo nel corridoio perché non riuscivamo a trasportarlo – ha detto la donna -. Gli ho messo un cuscino dietro la testa. Dormiva profondamente e russava, il che era normale. Ho pensato che fosse solo ubriaco“. La tragedia al suo risveglio la mattina: “Ho capito che qualcosa non andava. La sua pelle era cambiata. Gli ho messo le mani sul petto e non sentivo nulla. Ho chiamato il 999 e mi hanno detto di rianimarlo“. All’arrivo dei medici il giovane era già in arresto cardiaco ed è morto in ospedale solo qualche ora dopo.

I problemi con l’alcol

La donna ha spiegato che il figlio aveva iniziato ad abusare dell’alcol nel periodo dello studio all’università. Il giovane avrebbe anche abusato di droghe e spesso saltava le lezioni. Alla fine ha deciso di lasciare gli studi interrompendo anche i rapporti con la madre. Le relazioni con la donna si erano appianate solo ultimamente anche se la comunicazione era difficile: “Ogni volta che gli parlavo della sua situazione se ne andava o mi ignorava“.