I "Siblings" del Bambino Gesù in giuria a Giffoni Experience

Cro/Mpd

Roma, 19 lug. (askanews) - Si chiamano "siblings" i fratelli o le sorelle di bambini con patologie e disabilità gravi o croniche. Cinque di loro, fratelli di pazienti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, partecipano in veste di giurati alla 49° edizione di Giffoni Experience, una delle più famose rassegne cinematografiche internazionali per ragazzi. Da oggi, 19 luglio, fino al 27, saranno a Giffoni Valle Piana, il comune in provincia di Salerno che ospita la kermesse, per esprimere il loro parere sui film in concorso insieme a migliaia di coetanei provenienti da tutto il mondo. Si rinnova così, per il decimo anno consecutivo, la collaborazione del Bambino Gesù con l'Associazione Aura, l'espressione sociale di Giffoni Experience impegnata in progetti di sensibilizzazione per promuovere la salute e il benessere dei più giovani.

Il gruppo di giurati del Bambino Gesù è composto da 3 ragazze e 2 ragazzi dai 14 ai 17 anni, provenienti da famiglie seguite per casi di disabilità neurologica e fibrosi cistica. Siblings è un termine utilizzato in ambito medico per definire i fratelli o le sorelle di bambini con patologie e disabilità gravi o croniche. Queste malattie non coinvolgono solo chi ne è affetto, ma l'intero nucleo familiare. I siblings, in particolare, possono avere ripercussioni psicologiche che potrebbero essere sottovalutate dai genitori, concentrati sulla malattia del fratello. Per questo motivo, i momenti di svago e le opportunità di gruppo garantite da esperienze come quella di Giffoni, rappresentano un'occasione per valorizzare il loro ruolo all'interno della famiglia e per diventare resilienti, ovvero capaci di affrontare e superare periodi di difficoltà, trasformandoli in risorse.

Durante il soggiorno a Giffoni i 5 giurati sono accompagnati e seguiti da 3 psicologi-psicoterapeuti dell'Unità Operativa di Psicologia Clinica del Bambino Gesù che valuteranno i progressi dei ragazzi sul fronte dell'autostima e del benessere emozionale.