Siccità, Fontana: serve equilibrio tra esigenze agricoltura e altre

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 giu. (askanews) - "In Conferenza delle Regioni sottolineerò la necessità di mantenere un equilibrio tra le esigenze del mondo agricolo con quelle legate all'utilizzo civile dell'acqua. Non devono esserci sofferenze né da una parte né dall'altra. Sarà un equilibrio difficile da trovare, ma faremo di tutto per evitare problemi maggiori". Lo ha detto il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, in un'intervista rilasciata a lombardianotizie.online, parlando della situazione siccità sul territorio regionale.

"Per questi motivi - ha aggiunto - invito i cittadini lombardi a fare uso parsimonioso di un bene prezioso come l'acqua, evitando gli sprechi e quindi facendo la propria parte per quanto concerne gli utilizzi di tipo civile".

"Stiamo seguendo il problema da tempo. Abbiamo assunto - ha affermato Fontana - provvedimenti per cercare di regolare il deflusso dell'acqua proveniente dai bacini del comparto idroelettrico. È stato anche raggiunto un accordo con il mondo agricolo per salvare la prima semina e realizzare il primo raccolto".

"Si tratta di interventi utili a tamponare la criticità e - ha proseguito - a razionalizzare l'utilizzo dell'acqua ancora disponibile. Ribadisco che la nostra regione non è ancora in difficoltà per quanto riguarda il 'consumo civile'".

"Dobbiamo cercare - ha spiegato - di utilizzare l'acqua nel modo più opportuno. Negli anni passati sulla Pianura Padana, in questo periodo, l'acqua risultava sufficiente. Ciò che si accumulava nei mesi invernali, quindi, serviva a compensare le eventuali necessità impellenti. Oggi la situazione è diversa - ha concluso - e va affrontata in maniera strutturale, attuando varie iniziative che presto esporremo al Governo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli