Siccità: nominati commissari i presidenti delle 5 regioni in emergenza

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 lug. (askanews) - I presidenti delle 5 regioni italiane che hanno dichiarato lo stato di emergenza per la siccità (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto) sono stati nominati commissari delegati "per la realizzazione degli interventi urgenti finalizzati alla gestione della crisi idrica, ciascuno per il proprio ambito territoriale". Lo stabilisce un'ordinanza firmata dal capo dipartimento della protezione civile, Fabrizio Curcio, per "fronteggiare la situazione di deficit idrico in atto".

Se da un lato "i rilevanti afflussi turistici della stagione estiva in alcune zone possono determinare un ulteriore aggravamento del quadro generale delle esigenze idropotabili", dall'altro "le esigenze stagionali dei settore agricolo e zootecnico possono contribuire ad aggravare la situazione di deficit idrico in atto". Da qui, si legge in un passaggio dell'ordinanza, la "necessità di avviare prime misure urgenti allo scopo di scongiurare, nell'immediato, l'interruzione del servizio idrico".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli