Siccità, negli Usa c'è una città capitale senza acqua: fuori uso anche i WC

Siccità, negli Usa c'è una città capitale senza acqua: fuori uso anche i WC. REUTERS/Carlos Barria     TPX IMAGES OF THE DAY
Siccità, negli Usa c'è una città capitale senza acqua: fuori uso anche i WC. REUTERS/Carlos Barria TPX IMAGES OF THE DAY

Siccità e cambiamento climatico hanno messo in ginocchio in questa durissima estate tantissimi angoli di mondo. Terre che improvvisamente si sono rese conto di quanto sbagliato possa essere ignorare i segnali che il Pianeta ci ha mandato negli ultimi anni e decenni. Chi però se n'è accorto nella maniera più drammatica vive negli Usa. Sono infatti i cittadini di Jackson, Mississippi. Dove da giorni, semplicemente, l'acqua nelle case non c'è più.

GUARDA ANCHE: Usa, il parco di Yellowstone chiuso per inondazioni e frane

Importante è sottolineare che non si sta parlando di una città remota, sperduta chissà dove nel cuore del sud degli States. Jackson, infatti, nonostante sia piegata dalla siccità, è una capitale. Quella, appunto, dello Stato del Mississippi. In Italia forse nota solo (o poco più) perché citata da Bruno Mars nel testo della sua 'Uptown Funk' insieme a Harlem e Hollywood, ha in realtà una lunga storia. Legata soprattutto alla guerra di secessione e alle battaglie per i diritti civili dopo il secondo conflitto mondiale. Un centro abitato, insomma, tutt'altro che periferico.

LEGGI ANCHE: La capitale del Mississippi è rimasta senz'acqua

Oggi, però, Jackson è soprattutto una città in preda alla siccità e rimasta senz'acqua in case, uffici e negozi. Il paradosso è che di acqua per le strade cittadine ce n'è fin troppa, visto che il vero problema degli ultimi giorni sono le inondazioni provocate dal fiume Pearl River, che hanno irrimediabilmente compromesso le reti fognarie e di depurazione. Il primo risultato della catastrofe è stato la chiusura immediata di scuole e attività commerciali, ma ben presto i danni si sono fatti ancora più seri.

Siccità, negli Usa c'è una città capitale senza acqua: fuori uso anche i WC. REUTERS/Eric Cox
Siccità, negli Usa c'è una città capitale senza acqua: fuori uso anche i WC. REUTERS/Eric Cox

I 190mila litri di acqua che ogni giorno si sono riversati in città hanno infatti allagato centinaia di strutture, ma soprattutto costretto le autorità a chiudere anche i rubinetti privati delle abitazioni. Per questo motivo Jackson si trova da giorni a dover gestire 180 mila cittadini senza acqua in casa. Non solo da bere, ma anche per lavarsi e addirittura per utilizzare il WC. E se il Mississippi ha immediatamente dichiarato lo stato d'emergenza, l'amministrazione sta distribuendo acqua in bottiglia anche per le esigenze igieniche.

VIDEO - Cambiamento climatico, qual è la situazione attuale?

Uno scenario quasi post bellico per una città che ora vede i propri servizi più basilari sostanzialmente compromessi. E le avvisaglie già c'erano, dato che a causa di siccità e cambiamento climatico Jackson si sta già da tempo spopolando. Tanto più che nel corso di questa balorda estate 2022 i nubifragi non sono mancati. Al resto ci ha pensato la pigrizia dell'amministrazione. "Il sistema idrico e fognario della città era già prima al collasso. Una vera manutenzione non si verificava da decenni, ed era scontato che prima o poi sarebbe crollato tutto", ha ammesso. E una capitale Usa, oggi, sta capendo cosa voglia dire scherzare per generazioni con le forze della natura.