Sicilia alle urne il 10 giugno: si vota in 5 capoluoghi provincia

Red

Palermo, 12 mar. (askanews) - Si terranno il prossimo 10 giugno le elezioni amministrative in 137 comuni della Sicilia. Saranno cinque i capoluoghi di provincia chiamati al rinnovo dei consigli comunali: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Il sistema maggioritario a doppio turno sarà adottato in 18 comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti. A Catania l'uscente sindaco Bianco, del Pd, sfiderà l'eurodeputato di Forza Italia Salvo Pogliese, il presidente regionale della comunità di Sant'Egidio Emiliano Abramo (lista civica 'E' Catanià) e il consigliere comunale Riccardo Pellegrino di Forza Italia, sostenuto da una lista civica 'Catania nel cuore'.

Per il Movimento 5 stelle, primo partito della regione, il nome sembra essere quello dell'avvocato Matilde Montaudo, sebbene manchi ancora l'ufficialità.

A Messina il sindaco uscente Renato Accorinti sfiderà il deputato regionale Cateno De Luca, la leghista Marina Trimarchi, il candidato del centrodestra Giuseppe Frischitta, e Daniele Santi Zuccarello sostenuto da una lista civica. Ma per la poltrona di sindaco potrebbero correre anche Placido Bramanti, direttore scientifico dell'Ircss, l'ex presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone, e Maria Flavia Timbro, candidata con Liberi e Uguali. Il Movimento 5 stelle punterebbe tutto su Gaetano Sciacca, ingegnere capo dell'ispettorato del lavoro. (segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità