Sicilia, bimba di 10 anni soccorsa alla riserva dello Zingaro

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Palermo, 14 set. (askanews) - Una bambina di 10 anni è stata soccorsa nella riserva naturale dello Zingaro. La piccola era rimasta ferita mentre percorreva un sentiero costiero nei pressi di Cala Marinella, area verde tra San Vito Lo Capo e Castellamare del Golfo. In una nota si spiega che l'intervento in favore della giovanissima escursionista è stato compiuto dagli esperti del Soccorso alpino e speleologico siciliano e dell'82° Csar dell'Aeronautica militare.

L'allarme - si spiega - è stato lanciato poco dopo le 16 dal padre della bambina che, cadendo, si era procurata una sospetta frattura alla caviglia destra e non era in grado di camminare. La centrale del 118 ha chiesto l'intervento del Soccorso alpino che, per ridurre al minimo tempi e rischi, ha attivato l'Aeonautica.

Mentre due tecnici di elisoccorso del SASS si sono diretti in auto verso Castellammare del Golfo, dall'aeroporto di Trapani Birgi è decollato un elicottero HH 139A dell'82° centro Csar che li ha prelevati al campo sportivo per sbarcarli pochi minuti dopo sul luogo dell'incidente.

Qui i tecnici del Soccorso Alpino hanno imbracato e issato a bordo col verricello prima la bambina, dopo averle immobilizzato la gamba, e poi la madre (per accompagnarla, essendo la ferita minorenne). L'elicottero è atterrato nuovamente al campo sportivo dove ad attenderle c'era un'autoambulanza del 118. Sul posto anche i carabinieri di Castellammare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli