Sicilia, Boccia: fatto nostro dovere per il bene dei cittadini

Red/Nav

Roma, 23 dic. (askanews) - "Incredibile è l'Italia: e bisogna andare in Sicilia per constatare quanto è incredibile l'Italia', lo diceva Leonardo Sciascia e quanto avvenuto in queste ore sul ripiano del disavanzo della Regione in dieci anni ne è la riprova". Lo dice il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, al termine della discussione in Consiglio dei Ministri del dlgs sul rientro del disavanzo della Regione Siciliana approvato all'unanimità.

"La regione autonoma siciliana e tutti i siciliani - ha continuato il ministro Boccia - avevano il diritto di una risposta immediata da parte dello Stato che è arrivata in maniera tempestiva e puntuale con impegni reciproci chiari. Si fa così tra persone serie che rappresentano le istituzioni, indipendentemente dai colori politici di appartenenza. Quando si amministra la cosa pubblica è preferibile evitare le chiacchiere e le polemiche strumentali e concentrarsi sui fatti concreti. Dopo mesi di confronti che hanno riguardato anche il precedente governo è stata trovata una soluzione seria e rigorosa".