Sicilia, a Catania il nuovo hub di Cooperazione Internazionale

Xpa

Palermo, 23 set. (askanews) - Alla presenza del ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, del ministro dei Lavori Pubblici della Giordania, Falah Al Omoush, del presidente dell'Associazione delle Municipalità del Regno del Marocco, Mohamed Boudra e di altri esponenti del mondo politico, ecclesiastico, accademico, imprenditoriale e militare, verrà inaugurato il 27 settembre alle 9 a Catania il nuovo hub di cooperazione internazionale per la ricerca tecnologica e l'alta formazione di Free Mind Foundry.

Nel cuore del Mediterraneo, il centro ospiterà altri 250 nuovi ingegneri e tecnici che si aggiungeranno agli oltre 200 già presenti da più di due anni, con l'intento di contribuire allo sviluppo di tecnologie hardware e software per proteggere e monitorare le infrastrutture critiche del paese: energia, telecomunicazioni, trasporti. I percorsi di ricerca riguarderanno la cyber-security e la simulazione di attacchi e difesa, la bioingegneria e il software di supporto ad organi totalmente artificiali e una nuova generazione di sistemi SCADA basati sul principio della comunicazione bidirezionale e concettuale tra uomo e macchina - Human-Machine-Collaboration -. Il settore in cui l'attività di formazione, ricerca e sviluppo sarà particolarmente intensa è quello dell'intelligenza artificiale applicata, promuovendo una maggiore conoscenza - concreta e fattual - dei meccanismi di AI che ne facciano uno strumento intelligente di uso quotidiano. (segue)