Sicilia, frode fiscale nel settore petrolifero: arresti Gdf Catania

(Adnkronos) - La Guardia di Finanza di Catania ha eseguito nove misure cautelari personali e reali sono state eseguite nei confronti di altrettanti indagati, a vario titolo, anche per sottrazione all'accertamento o al pagamento dell'accisa su prodotti energetici. Nel provvedimento il Gip, su richiesta della Procura distrettuale, contesta anche i reati di frode fiscale, indebita compensazione d'imposta con crediti inesistenti, emissione di fatture per operazioni inesistenti, omesso versamento iva, falso in atto pubblico, intestazione fittizia di beni e sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. Per quattro degli indagati il Gip ha disposto la detenzione in carcere, per due gli arresti domiciliari e per tre l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Ha anche disposto il sequestro di beni per 28,5 milioni di euro, ritenuto il danno complessivo subito dall'Erario.