Sicilia, il grande caldo potrebbe portare allo sviluppo di uragani tropicali

caldo
caldo

Secondo le opionioni degli esperti, il caldo record di queste settimane e l’innalzamento delle temperature delle acque marine del Mediterraneo potrebbero causare la formazione di Tropical Like Cyclones: dei piccoli uragani tropicali.

Sicilia, il grande caldo potrebbe portare allo sviluppo di uragani tropicali

L’esperto meteorologo de ‘il Meteo.it’, Lorenzo Tedici, spiega cosa potrebbe accadere vicino alle coste affacciate sul Mar Mediterraneo a cuasa del recente innalzamento della temperature delle acque marine: “Esiste il pericolo concreto di temporali marittimi più forti appena arriverà una perturbazione. Il calore del mare, infatti, si trasformerà in energia per lo sviluppo di nubifragi e/o altri fenomeni violenti. Con acque marine ad oltre 26,5°C è più probabile la formazione di Tropical Like Cyclones, piccoli uragani anche sul Mar Mediterraneo.”

Gli esempi del recente passato e il peso dei cambiamenti climatici

Il cambiamento climatico che ha interessato la Terra in questi ultimi anni ha già presentato un conto importante, seppur ancora minimo rispetto a quello che potremmo vedere in futuro, se non ci sarà un’inversione di tendenza. Esempio di ciò sono proprio gli uragani mediterrani avvenuti dal 2018: Detlef ad ovest della Sardegna, Ianos sulla Grecia del 2019, Apollo del 17 settembre 2020 e Medicane del 2021.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli