Sicilia: M5S, 'all'Ars troppi indagati, solo per caso vicenda Rizzotto non colpisce parlamento'

Sicilia: M5S, 'all'Ars troppi indagati, solo per caso vicenda Rizzotto non colpisce parlamento'

Palermo, 5 feb. (Adnkronos) – "Il caso Rizzotto, ove questo trovasse conferme in sede giudiziaria, è l’ennesima prova che politica ed etica troppo spesso sono in conflitto. Anche all’Ars, sfiorata solo per un caso fortuito da questa grana (visto che il deputato è stato da pochissimo dichiarato ineleggibile dalla Corte d’Appello di Palermo), sono fin troppi gli indagati, anche tra assessori e figure di spicco. Come il presidente della commissione Bilancio Savona che, nonostante sia coinvolto in due gravi vicende giudiziarie, continua a rimanere alla guida della più importante commissione di palazzo dei Normanni". Così il capogruppo del M5S all’Ars Giorgio Pasqua sull'indagine che vede l'ex deputato regionale e presidente dell'Isfordd Tony Rizzotto indagato per peculato.

"Anche sulla vicenda Rizzotto, come sul caso Savona – continua Pasqua – non ci sembra di aver registrato interventi di Musumeci e dei partiti. Al silente Musumeci però vorremmo ricordare che anche grazie ai voti di Rizzotto e di tanti altri indagati è riuscito ad andare al governo della Regione".