Sicilia: M5S, 'Musumeci dice no a 80mln annui da Roma, inaccettabile'

Sicilia: M5S, 'Musumeci dice no a 80mln annui da Roma, inaccettabile'

Palermo, 28 feb. (Adnkronos) – "Il governo Musumeci sta rifiutando 80 milioni di euro annui assegnati dallo Stato. Quello che sta accadendo ha dell’incredibile e i cittadini devono saperlo". A dirlo sono i deputati del M5S all'Ars Valentina Zafarana e Antonio De Lu facendo riferimento alla decisione del governo regionale "di impugnare di fronte alla Corte Costituzionale la norma che assegnava 80 milioni di euro annui alla Sicilia".

"Musumeci e Armao buttano dalla finestra i soldi dei siciliani – aggiungono – Anziché usarli per mettere in sicurezza, anche finanziaria, le province siciliane, la giunta Musumeci ha deciso di privare i cittadini siciliani di questi fondi perché ritiene siano pochi. Una inaccettabile presa di posizione, legata esclusivamente agli interessi politici del momento, che va a danno esclusivo dei cittadini che continueranno a non vedere erogati i servizi che gli enti locali avrebbero dovuto garantire anche con quei soldi".

"Musumeci passerà alla storia come il presidente che non riusciva a mettersi d'accordo con sé stesso" afferma il capogruppo del Movimento all'Ars Giorgio Pasqua. "Mesi e mesi di interlocuzioni – gli fa eco Alessio Villarosa, sottosegretario all’Economia del governo Conte e primo attore della trattativa Stato-Regione – per assistere, una volta portato a casa un risultato senza precedenti, ad un voltafaccia che potrebbe seriamente minare tutto il lavoro svolto per le nostre ex province".